E poi…

E poi sono cresciuta.
E un po’ sono cambiata, ma fondamentalmente non molto, anzi poco.
Forse ho acquistato sicurezza: sono diventata più carina, più determinata, più consapevole.
E poi ho incontrato una Persona speciale, che mi ha detto che avrei potuto essere felice, se solo lo avessi voluto, che tutto dipendeva da me.
E allora sono stata felice.
Ho capito che il mio essere “diversa” non mi allontanava dagli altri, ma mi rendeva unica ai loro occhi.
Forse “strana” o “bizzarra”, ma in qualche modo speciale.
E’ stato come risvegliarsi da un lungo torpore.
E’ stato come se avessi vissuto tutti quegli anni in apnea, in una bolla d’acqua.
E improvvisamente respiravo, vedevo i colori, sentivo i profumi, toccavo ciò che mi circondava.
Un risveglio improvviso, inaspettato. Meraviglioso.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...