Il mio amico Napoleone

21 giugno 1815.Image Hosted by ImageShack.us
Emanuele, come sempre, è in ritardo per l’inizio delle lezioni.
Si scervella per trovare una giustificazione che non sembri banale al suo professore, ma si sente veramente nei guai perché il su cervello non connette questa mattina. A salvarlo è una provvidenziale protesta degli studenti più grandi, che non permettono a nessuno di varcare i cancelli della scuola.
Sedato dal Preside il piccolo tumulto, Emanuele entra in classe e si appresta ad una verifica a sorpresa di Latino. Ma questa sembra essere la sua giornata fortunata: il padre, Giuseppe Las Cases, lo preleva dall’istituto per condurlo in quella che sarà la più grande avventura della sua vita, accompagnare Napoleone Bonaparte nel viaggio attraverso l’Oceano e verso Sant’Elena.

Carla Maria Russo, Il mio amico Napoleone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...