Neve

Schiaccio il naso contro il vetro, che si appanna.
Fuori un mantello bianco copre tutto,
i suoni sono attutiti e regna il silenzio,
i fiocchi cadono abbondanti ed è il deserto intorno.
Il tempo si è fermato, cristallizzato.

Posso chiudere gli occhi e sognare per un attimo.

Il fuoco divampa nel camino.
La stanza non è molto grande ma accogliente.
Il pavimento è in legno chiaro
e il soffitto è sorretto da enormi travi a vista.
Il divano bianco davanti al focolare è invitante:
un piumone mi aspetta, caldo e avvolgente,
vicino è aperto un libro, L’uomo che reggeva il cielo.
Una tazza di tè bollente è appoggiata sul tavolino lì a fianco:
emana un leggero aroma di limone
che si diffonde in tutta la stanza,
come la musica.
In sottofondo si sente Gershwin,
il pianoforte suona le note della Rapsodia in blu, avvolgenti ed eleganti.
Da un’ampia finestra si intravede il panorama:
le cime innevate, i tetti acuminati, il fumo di altri camini accesi.
E la neve, che continua a cadere…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...